Edizione Baronissi

Visto il grande successo ottenuto dal progetto attuato a Salerno, il Comune di Baronissi, su iniziativa della Commissione Pari Opportunità, ha commissionato e patrocinato alla Street Kali la realizzazione della medesima iniziativa. Questa volta ad ospitare la mostra, è stata la Villa Romana di Sava di Baronissi, suggestivo sito di interesse archeologico risalente al I secolo d.C.

Il 10 luglio l’Associazione Street Kali ha inaugurato la mostra fotografica Beauty_Full. Sono intervenuti il Sindaco Gianfranco Valiante, l’Assessore alle Pari Opportunità Anna Petta, la Presidentessa della Commissione Pari Opportunità Maddalena Ricciardi e Vilma Tabano, Presidentessa di Spaziodonna – Linearosa.

Per l’occasione si è avuto l’onore di ospitare la violoncellista Francesca Giglio del Conservatorio di Musica “G. Martucci” di Salerno, che in questa occasione ha eseguito un repertorio di Johann Sebastian Bach.

Nei successivi otto giorni di esposizione ad arricchire l’evento portante, si sono susseguiti, giorno dopo giorno, interventi e performance di quanti, sposando la causa, hanno voluto dare il proprio contributo. Beauty_Full ha avuto quindi il piacere di ospitare: i musicisti Carmine Di Leo e Lucio Auciello, la musicista del Conservatorio di Musica G. Martucci di Salerno Francesca Giglio, l’artista Green Pino, l’Avv. Franco Massimo Lanocita, la regista Maria Giustina Laurenzi, la compagnia teatrale Teatri di Popolo con l’accompagnamento musicale di Max Maffia, la Presidentessa dell’Associazione “In Movimento…” Lella Marinucci, la poetessa Maria Pagano e l’attrice Pina Russo, la Presidentessa di Spaziodonna – Linearosa Vilma Tabano. Inoltre l’associazione Archeologando Intour ha fatto da cicerone il questo luogo suggestivo effettuando visite guidate.

Photo Anna Izzo  | Ida Bassi

I FOTOGRAFI CHE HANNO ESPOSTO

VALERIO ACAMPORA, ORESTE ADINOLFI, ANNAMARIA AMURA, ARMANDO ANDREOLI, IDA BASSI, CHIARA CATERINA, LELLO D’ANNA, FIORELLA D’AURIA, NICOLA DI MAIO, ANTONIO GALDERISI, ANNA IZZO, SIMONA MONTELEONE, SILVIO MUFFOLINI, NUNZIA PASSARO, PIERANGELO ROBERTO, MARIA SAGGESE, BRUNO SCAFURO, LUISA TERMINIELLO, CARLA VIOLANO.

TESTO CRITICO STEFANIA ZULIANI | Docente di Teoria della critica d’arte e di Storia e teoria del museo contemporaneo presso l’Università degli studi di Salerno

baronissi_manifesto

ORGANIZZAZIONE 
ANNALISA PIGNATARO, MATTEO RENNA, ANGELO CILIENTO
Direttore artistico ANNALISA PIGNATARO
Curatore artistico ANGELO CILIENTO
Allestimenti FRANCO CARILLO, MATTEO RENNA
Media e Stampa ANNALISA PIGNATARO
Collaboratore RAFFAELE BIANCO
Coordinamento immagine e grafica: BRUNO SCAFURO per Doppiavù Design, ANGELO CILIENTO

 

CORSO DI AUTODIFESA

Istruttori federali: MATTEO RENNA, ANNALISA PIGNATARO

Collaboratore: FRANCO CARILLO

Il 29 settembre ha avuto inizio il corso gratuito di autodifesa dedicato alle donne. Nel giorno di apertura e presentazione del corso hanno accolto le oltre 50 iscritte il Sindaco Gianfranco Valiante, il Vicesindaco Anna Petta, l’Assessore alle Pari Opportunità Emanuela Migliore, la Presidentessa della Commissione Pari Opportunità Maddalena Ricciardi, la responsabile di Spaziodonna – Linearosa Pina Mossuto e il Presidente dell’Associazione Street Kali Matteo Renna. Anche in questo caso come per Salerno, il corso ha avuto una durata di due mesi e si è avvalso della collaborazione di Spaziodonna – Linearosa che con il suo team di psicologi e avvocati offre consulto e aiuto a quante ne necessitino.

Ad impartire le lezioni sono gli istruttori federali Matteo Renna, Annalisa Pignataro e con la collaborazione di Franco Carillo. Il progetto attuato presso il comune di Baronissi si è avvalso della collaborazione di Archeologando Intour, del contributo e del riconoscimento dell’Osservatorio Comunicazione Partecipazione Culture Giovanili (OCPG), dell’Osservatorio per la diffusione degli studi di genere e la cultura delle pari opportunità (OGEPO), del Conservatorio di Musica “G. Martucci” – Salerno, dell’associazione Spaziodonna – Linearosa, di Se non ora quando? Salerno, dell’Associazione “In Movimento…”, dell’ASI e del CONI e della Federazione Italiana Krav Maga FIKM.

Ph. Franko Carillo e Marika Carillo